da lunedì a venerdì

tel: 0523 1823221

 

da lunedì a venerdì

tel: 0523 1823221

 

Come fare la dichiarazione

I conti trading in Regime Dichiarativo devono essere inseriti nel Modello Redditi PF.

E’ possibile presentare il Modello 730 integrarlo con i redditi derivanti da trading.

Perché presentare la Dichiarazione 730?

Il modello 730 presenta diversi vantaggi. Principalmente, il contribuente non deve eseguire calcoli e ottiene il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella rata di pensione, a partire dal mese di luglio (per i pensionati a partire dal mese di agosto o di settembre); se, invece, deve versare delle somme, queste vengono trattenute dalla retribuzione (a partire dal mese di luglio) o dalla pensione (a partire dal mese di agosto o settembre) direttamente nella busta paga.

Chi può presentare il 730?

Tutti i contribuenti che nell’anno 2020 hanno percepito:

  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (per esempio contratti di lavoro a progetto)
  • redditi dei terreni e dei fabbricati
  • redditi di capitale
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente)
  • redditi diversi (per esempio, redditi di terreni e fabbricati situati all’estero)
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (per esempio, i redditi percepiti dagli eredi – a esclusione dei redditi fondiari, d’impresa e derivanti dall’esercizio di arti e professioni).

I contribuenti che presentano il 730 possono, inoltre, avere la necessità di presentare alcuni quadri del modello REDDITI Persone fisiche. Nello specifico i quadri derivanti dal trading:

  • il quadro RM: se hanno percepito nel 2020 redditi di capitale di fonte estera;
  • il quadro RT: se nel 2020 hanno realizzato plusvalenze o minusvalenze derivanti dall’attività di trading;
  • il modulo RW, se nel 2020 hanno detenuto investimenti all’estero o attività estere di natura finanziaria.

 

Top